Viraggio al selenio

si parla di pellicole, processi, materiali, attrezzature, sviluppo, stampa, fotografia analogica

Moderatori: Emilio Vendramin, Riccardox, Massimiliano Liti, Sergio Frascolla, Marco Pampaloni, Michele Azzali

Rispondi
Avatar utente
manuel.zanetti
Messaggi: 805
Iscritto il: lun mar 29, 2010 1:43 pm
Località: Vignola (MO)

Viraggio al selenio

Messaggio da manuel.zanetti » lun set 24, 2018 10:51 pm

Buonasera a tutti.
Mi stavo informando su questa pratica per un discorso di migliore stabilità nel tempo della stampa. Leggendo ho capito che questo bagno intensifica anche le ombre. Cosa che mi garba assai essendo in questo periodo molto "dark" interiormente. Chi già la usa mi sa dare qualche indicazione se bisogna stare più leggeri con esposizione e bruciature proprio per non esagerare con i neri?
Grazie.

Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
Manuel Zanetti

Avatar utente
Emilio Vendramin
Moderatore
Messaggi: 8019
Iscritto il: mar ago 28, 2007 6:53 pm
Località: Ancona
Contatta:

Re: Viraggio al selenio

Messaggio da Emilio Vendramin » mar set 25, 2018 2:08 pm

Negli anni passati ho usato un bagno al selenio marcato Kodak opportunamente diluito secondo le indicazioni in etichetta.
Premesso che al 99% si tratta di stampe su carta lucida baritata, non ricordo particolari variazioni di tonalità.
Unico effetto una lievissima maggiore brillantezza della stampa se osservata, una volta asciutta. sotto una luce forte.

Per quanto riguarda la migliore conservabilità delle stampe virata al selenio, sono al corrente anche io di questo aspetto, ma non ho esperienze personali ....... credo ci gonvenga riparlarne fra cinque o seicento anni.

Avatar utente
Michele Azzali
Site Admin
Messaggi: 6191
Iscritto il: mer mag 02, 2007 10:39 am
Località: Trento
Contatta:

Re: Viraggio al selenio

Messaggio da Michele Azzali » mar set 25, 2018 3:31 pm

Tutti i viraggi prolungano la vita di ciò che contiene sali d'argento. Negativi compresi, anche se sono in pochi a saperlo.
http://www.photomaz.com/
"In teoria non c'è differenza fra la teoria e la pratica. Ma in pratica c'è." (Yogi Berra)

Avatar utente
Giuliano Guarnieri
Messaggi: 826
Iscritto il: mar feb 22, 2011 11:34 pm
Località: Villafranca di Verona

Re: Viraggio al selenio

Messaggio da Giuliano Guarnieri » dom nov 04, 2018 12:20 am

Ciao, io uso il toner al Selenio della Kodak. Sul contenitore trovi le diluizioni per ottenere una maggior "archiviabilità" o un vero e proprio viraggio.
Come dicevi, si ottiene una maggior profondità nei toni scuri ma non ha mai fatto miracoli, se la stampa è "bigia" non la trasforma in una stampa con neri decisi.
Ho notato che in base alla marca e al tipo di carta oltre i due minuti la stampa tende a virare verso toni che vanno dal violaceo al bruno. Dovrai provare con il tipo di carta da te utilizzato.
Saluti

GG
___________________________________________
Nobile argento, mica sputazzi di inchiostro!

Avatar utente
Contarex
Messaggi: 5363
Iscritto il: ven feb 18, 2011 7:40 pm

Re: Viraggio al selenio

Messaggio da Contarex » dom nov 04, 2018 1:14 am

Ehilà, ben ritrovato Giuliano, è un piacere rileggerti da queste parti! :D

Ciao,
Franco

Avatar utente
manuel.zanetti
Messaggi: 805
Iscritto il: lun mar 29, 2010 1:43 pm
Località: Vignola (MO)

Re: Viraggio al selenio

Messaggio da manuel.zanetti » dom nov 04, 2018 10:50 am

Grazie a tutti delle vostre risposte e un ben ritrovato a Giuliano. Lo voglio provare, ho già ordinato e vedremo cosa ne uscirà. Non mancherò di condividere le mie impressioni.
Un saluto a tutti voi.

Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
Manuel Zanetti

Avatar utente
manuel.zanetti
Messaggi: 805
Iscritto il: lun mar 29, 2010 1:43 pm
Località: Vignola (MO)

Re: Viraggio al selenio

Messaggio da manuel.zanetti » mer gen 02, 2019 9:42 pm

Condivido con voi la prima prova di viraggio al selenio. Ho usato quello ildford 1+3. Rispetto alla stampa di lavoro ho dovuto togliere 1/3 di stop in esposizione perché la stampa diventava veramente scura. In questa finale ho tolto la stampa quando il risultato mi piaceva. Chiedo a voi il vs parere. Scura è scura ma in questo periodo mo piacciono i neri decisi. Magari tra 10 anni la rifarei l'opposto.
SalutiImmagine

Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
Manuel Zanetti

Avatar utente
romanpaolo
Messaggi: 396
Iscritto il: mer mag 02, 2007 7:21 pm
Località: Conegliano TV

Re: Viraggio al selenio

Messaggio da romanpaolo » dom feb 17, 2019 8:34 pm

Buongiorno a tutti, dopo un eterno periodo di silenzio mi trovo a leggere (e imparare) svariati post e uno di questi riguarda proprio un mio vecchio di svariati anni fa. Il viraggio al selenio lo uso ancora oggi soprattutto per lo sviluppo dei negativiil selenio rafforza la risoluzione dell'intero rullino con una evidente maggiore incisività dei dettagli. Il viraggio viene effettuato dopo l'ultimo fissaggio . spero di esservi stato di aiuto .
Ciao a tutti
Paolo

"C'è sempre qualcosa che ci spinge a salire la montagna, qualcosa di non facilmente spiegabile, ed è questo che io chiamo "I Segreti"
K. Diemberger - Cime e segreti

Wetzlar 2011, io c'ero !!

Avatar utente
Emilio Vendramin
Moderatore
Messaggi: 8019
Iscritto il: mar ago 28, 2007 6:53 pm
Località: Ancona
Contatta:

Re: Viraggio al selenio

Messaggio da Emilio Vendramin » dom feb 17, 2019 8:48 pm

Sono proprio contento di rileggerti, Paolo.
E grazie per aver condiviso la tua esperienza.

Avatar utente
manuel.zanetti
Messaggi: 805
Iscritto il: lun mar 29, 2010 1:43 pm
Località: Vignola (MO)

Re: Viraggio al selenio

Messaggio da manuel.zanetti » lun feb 18, 2019 2:03 pm

romanpaolo ha scritto:
dom feb 17, 2019 8:34 pm
Buongiorno a tutti, dopo un eterno periodo di silenzio mi trovo a leggere (e imparare) svariati post e uno di questi riguarda proprio un mio vecchio di svariati anni fa. Il viraggio al selenio lo uso ancora oggi soprattutto per lo sviluppo dei negativiil selenio rafforza la risoluzione dell'intero rullino con una evidente maggiore incisività dei dettagli. Il viraggio viene effettuato dopo l'ultimo fissaggio . spero di esservi stato di aiuto .
Ben trovato Paolo, il discorso di virare il negativo mi è nuovo. Soprattutto mi solletica molto il discorso di rinforzare il dettaglio del negativo. Ti posso chiedere diluizioni e tempi del processo?

Grazie a te e a chi vuole arricchire la conversazione.

Saluti
Manuel Zanetti

Avatar utente
romanpaolo
Messaggi: 396
Iscritto il: mer mag 02, 2007 7:21 pm
Località: Conegliano TV

Re: Viraggio al selenio

Messaggio da romanpaolo » lun feb 18, 2019 7:40 pm

Rispondo con molto piacere.
Dopo i vari bagni con la tank (ovviamente mi riferisco allo sviluppo dei negativi) sviluppo, arresto e fissaggio, lavo per ca 1/2 minuti (mi raccomando H2O SEMPRE a 20°) uso il selenium toner della Kodak diluito 1:8 agitando la tank per 2 minuti.
Solitamente uso una tank Patterson con la possibilità di sviluppare 2 rullini .
Buon lavoro a tutti !!!
Ciao a tutti
Paolo

"C'è sempre qualcosa che ci spinge a salire la montagna, qualcosa di non facilmente spiegabile, ed è questo che io chiamo "I Segreti"
K. Diemberger - Cime e segreti

Wetzlar 2011, io c'ero !!

Rispondi