Del senso della fotografia

qui si parla di libri da leggere, film da vedere e grandi autori, si possono scaricare le nostre pubblicazioni

Moderatori: Emilio Vendramin, Riccardox, Massimiliano Liti, Sergio Frascolla, Michele Azzali, Marco Pampaloni

Rispondi
Luca Alessandro Remotti
Messaggi: 1182
Iscritto il: lun set 20, 2010 8:48 pm
Località: Roma, ma spesso in giro
Contatta:

Del senso della fotografia

Messaggio da Luca Alessandro Remotti » dom mag 29, 2022 10:13 am

Ho visto questo video che trovo interessante e stimolante per un nuovo approccio alla fotografia. Magari vi sono preferenze diverse, ma ciascuno può usare gli spunti come meglio preferisce.

https://youtu.be/-ifFMHg_vPU

vale96
Messaggi: 2002
Iscritto il: gio feb 14, 2008 5:08 pm
Località: Milano
Contatta:

Re: Del senso della fotografia

Messaggio da vale96 » mar mag 31, 2022 11:08 am

Grazie della segnalazione, l'ho visto (un po' a spizzichi e bocconi) ed è sicuramente interessante. Un saluto
Pier Maria Lorenzi

http://www.sbooi.it

"Lo primero que todo es tener una maquina que a uno le guste, la que mas le guste a uno... Y que sea el minimo, lo indispensable y nada mas."
Sergio Larrain, secondo me uno dei più grandi. (Ma anche Sarah Moon non scherza...)

Luca Alessandro Remotti
Messaggi: 1182
Iscritto il: lun set 20, 2010 8:48 pm
Località: Roma, ma spesso in giro
Contatta:

Re: Del senso della fotografia

Messaggio da Luca Alessandro Remotti » mer giu 01, 2022 9:22 am

Diciamo che Settimio Benedusi è un soggetto particolare.
Ha (aveva?) un ruolo nella fotografia, molto è per lui cambiato. Prima della pandemia, per una grave operazione alla milza, a causa della pandemia (ha chiuso lo studio a Milano, i tempi dei costumi da bagno di Sportsweek devono essere passati), lavora in modo diverso.
Ha opinioni controverse, a volte scomode e anche urticanti. Ma il suo messaggio più importante è l'autenticità.
Come ho detto nell'incipit, ognuno si porta via quello che preferisce, è il bello della libertà, no?

Michael Bertolasi ha il suo punto di forza nella comunicazione in rete e meglio di tanti altri è riuscito a bucare lo schermo con i suoi video, attraendo importanti fotografi, da Thorimbert, a Toscani, allo stesso Benedusi, a Francesca Moschetto, a Ernesto Bazan, a Valentina Tamborra (mi piace molto, l'ho scoperta grazie a lui), il compianto Giovanni Gastel, giovani come Gabriele Micalizzi e molti altri. Forse non è la fotografia il suo lato più forte, ma ha offerto una interessante panoramica della fotografia italiana ed ha una indiscutibile capacità di comunicazione, più forte quando fa parlare gli altri.

Rispondi