Il fotografo di Mauthausen

qui si parla di libri da leggere e film da vedere e si possono scaricare le nostre pubblicazioni

Moderatori: Riccardox, Emilio Vendramin, Massimiliano Liti, Marco Pampaloni, Michele Azzali, sergio frascolla

Avatar utente
Emilio Vendramin
Site Admin
Messaggi: 7435
Iscritto il: mar ago 28, 2007 6:53 pm
Località: Ancona
Contatta:

Il fotografo di Mauthausen

Messaggioda Emilio Vendramin » ven feb 09, 2018 4:49 pm

Ci sono libri che, pur non essendo propriamente definibili come libri di fotografia (definizione imperfetta e alquanto aleatoria) non possono mancare nella biblioteca di noi appassionati di fotografia e di Leica.
Il protagonista della vicenda ne usa una (probabilmente sembra di capire leggendo che si tratti di un modello a vite III°B).
Immagine
(immagine tratta dal sito http://www.deportati.it/wp-content/stat ... 00x200.jpg)

La storia, veramente accaduta, è sicuramente attinente la fotografia contemporanea.
Una vicenda poco nota, magistralmente raccontata in questa "graphic novel" di grande qualità e di sicuro impatto emotivo, dove le parole sono affiancate al disegno.
Le fotografie contenute nel volume sono poche e di scarsa qualità, se paragonate agli standard attuali, ma preziose in unione ai testi in appendice, la cui lettura aiuta nel comprendere la vicenda narrata.
Ed a collocarla con precisione nel XX° secolo.

Il fotografo spagnolo, Francisco Boix, a conclusione di una serie di quelle che eufemisticamente potremmo definire "disavventure belliche" si ritrova rinchiuso, siamo nel 1941, nel campo di concentramento di Mautahusen con il numero di matricola 5185.
Viene dalle file della resistenza spagnola ed ha combattuto in Francia.
Le sue conoscenze fotografiche gli consentiranno di essere, pur nella costrizione della prigionia, utilizzato nel laboratorio del campo.
E di fotografare gli altri prigionieri.
E di sopravvivere fino ad essere l'unico testimone di nazionalità spagnola al processo di Norimberga, essendo riuscito a pianificare e realizzare il furto di circa 20.000 negativi relativi alle atrocità avvenute all'interno del campo.
Boix, al termine della guerra, lavorerà in Francia come fotoreporter dal 1945 al 1951, anno della sua morte.

Al di la di ogni altra considerazione, che lascio alla sensibilità di chi sfoglierà, e leggerà, questo libro, non può sfuggire il peso che ancora una volta, ieri come oggi, ha la fotografia.

Immagine
(immagine di copertina tratta dal sito dell'editore http://www.mondadoricomics.it/uscita/hi ... mauthausen)

Scheda tecnica:
Aurori: SALVA RUBIO - PEDRO J. COLOMBO - AINTZANE LANDA
Titolo: IL FOTOGRAFO DI MAUTHAUSEN
ISBN: 978-88-6926-488-7
PREZZO: euro 12,99
EDITORE:MONDADORI Comics Historica
Prima edizione: gennaio 2018
PAGINE: 120

Torna a “CONSIGLI DI LETTURA E VISIONE”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite